giovedì 19 marzo 2009

We Heart Berlin.

Ultimamente e' difficile trovare il tempo e la voglia di scrivere. La vita mi tiene occupata. Lavoro.Universita'.Viaggi.Film.Fotografie.Amore.Amore.Amore.

Quindi non e' che poi mi lamento, in piu' ci sono tante riflessioni sul condividere i miei pensieri con il mondo in questo modo, esibizionismo o bisogno?

Non saprei.

Di ritorno da un fine settimana a Berlino, consiglio il Wombat Hostel, nella Berlino Est, piu' un hotel dal design contemporaneo che un ostello, pulito, moderno, ben collegato, friendly e la vista dal roof bar merita la visita!In piu' a 5 minuti dall'ostello consiglio il ristorante Monsieur Wong, cucina Vietnamita, cheap & chic...pocha scelta ma tutto buonissimo!

Berlino e' quasi perfetta, sistema del trasporto incredibilmente rapido, puntuale e pulito. Prezzi della vita incredibilmente bassi, 1.50 per una Becks in un locale "trendy", waffles buonissimi...e cosi' via.
Dico quasi perfetta perche' purtroppo la gente sorride poco, ed io, ormai abituata alla gentilezza pressapochista degli Irlandesi, sono rimasta un po' spiazzata dal gelo e la precisione dei tedeschi.

Ma resta una citta' che era divisa e che oggi sta rinascendo unita in nome della liberta'.

We Heart Berlin.




E da Queerblog.it:

Berlino: dal sindaco gay una campagna anti omofobia pubblicato: giovedì 19 marzo 2009 da aelred in: Arte e cultura Omofobia Mondo


“L’amore merita rispetto”. Questa frase, scritta in tedesco in arabo e in turco, campeggia sui manifesti che l’altro giorno il sindaco di Berlino Klaus Wovereit ha presentato ufficialmente. Si tratta di una campagna di affissioni preparata dall’associazione Lsvd per contrastare l’omofobia.

Tre immagini rappresentano una coppia lesbica, una gay e una etero che si baciano: la scritta, invece, è sempre la stessa a indicare che l’amore è sempre uguale. La campagna è destinata alle stazioni della metropolitana.







A quando la campagna a Roma?

13 commenti:

andima ha detto...

a roma?? con il papa attuale?? purtroppo la risposta penso sia mai:(

bacco1977 ha detto...

se non usano il preservativo vedrai che anche il papa attuale sara' d'accordo.....
Scherzi a parte
A roma la vedo male........
E a Dublino?
Che mi dici Vero......

Quadraretto View ha detto...

ciao leggo il blog da un po'..anch'io a Dublin...magari una pubblicita' di questo tipo in italia....ma e' impossibile...vai a leggere i commenti della gente "normale" sul sito del ilgiornale.it e vedi i commenti...brividi...il livello di paura e di rabbia e' ormai ai massimi livelli...che paura....

LaVero ha detto...

@andima: mai dire mai...

@bacco: a Dublino ci sono in atto molte campagne per fare un referendum sui matrimoni gay, a me basterebbero anche i PACS...
Durante una lezione di social science sul gender&sexuality il mio prefessore ha fatto un sondaggio chiedendo a noi studenti se eravamo a favore o contro le famiglie omosessuali/matrimonio/adozione.
Su 30 studenti del corso serale 27 si sono espressi a favore, 1 astenuto e i 2 contrari erano rispettivamente una signora di Ballyfermot di 60 anni ed un nigeriano sulla trentina, entrambi molto religiosi.
Il risultato si commenta da solo.
Io continuo a sperare dato che e' qua che io e la mia compagna abbiamo deciso di vivere.
Stiamo anche valutando la possibilita' di sposarci in Spagna, paese d'origine della mia compagna ma il matrimonio non sarebbe cmq valido qua.

@Quadraretto View: benvenuto a Dublino, io faccio di peggio a volte mi leggo i commenti sugli articoli spazzatura di libero.it giusto per il gusto di farmi del male.
L'ignoranza e' una brutta bestia...

bacco1977 ha detto...

@lavero
Credo sia solo una questione di tempo.
In bocca al lupo!!!

Quadraretto View ha detto...

Grazie Vero!!
noi abbiamo gia fatto gli annunci di superfesta pacs a Maggio-Giugno, ma qua non si decidono ad approvare questa legge...uff..per lo meno ho gia chiesto la mano!!!
Un abbraccio e complimenti per il blog!!

bacco1977 ha detto...

I pacs in italia?
Ma se a momenti cadeva il governo prodi per approvarli!!!
dai, non scherziamo!!!!

Quadraretto View ha detto...

sorry bacco non sono stato chiaro...parlavo del civil partnership che a breve dovrebbe essere approvato qui a dublino ...
Guarda in Italia ne passera' di tempo..anche se spero che qualche spinta dalla comunita' europea potra aiutare...

LaVero ha detto...

finger crossed per la civil partnership in Irlanda...a me la mano la mia Eva me la chiede ogni giorno ed io rispondo sempre si'...
Sarebbe proprio bello magari in concomitanza con il gay pride a giugno!

In Italia la vedo brutta. E dopo la sparata sui preservativi del Papa e il conseguente appoggio politico di Berlusconi sembra proprio che saremo l'unico paese nell'UE ad andare indietro, inoltre il problema e' che in Italia molti gay non "escono dall'armadio", a mio parere c'e' poca visibilita' e quindi prevale l'ignoranza e la paura del diverso.

Se solo si seguisse l'esempio di Harvey Milk e la gente si rendesse conto che gay puo' essere tuo cugino e lesbica la tua insegnante, allora forse si farebbero dei passi in avanti...

Ma in Italia fa piu' cool essere omofobico.purtroppo.

ErK ha detto...

Già...i diritti civili qui in Italia ormai contano molto poco...sono spariti persino dai discorsi propagandistici dei politici. Meno un anno e mezzo alla mia probabile emigrazione.
Sono contento che finalmente sei andata a Berlino...e mi commuovo a leggere le bellissime parole sulla vostra storia d'amore.
Un abbraccio...
E.

LaVero ha detto...

ciao Ercole,
dove te ne vai di bello fra un anno e mezzo?E pensare che io pensavo di essere una che programmava...tu mi superi, che peccato non poter venire al concerto dei Marlene:( saro' cmq a BS per Pasqua, con la mia donna e 2 amici da Dublino!Magari ci si becca da Ampelio...
A proposito ci sara' qualche evento il fine settimana di Pasqua?

un abbraccio

V.

Quadraretto View ha detto...

Ciao,
posso scriverti alla mail privata per chiederti un due tre consigli?
Tks
Edu

Anonimo ha detto...

Il tuo blog mi piace, mi sorprende!
Non sapevo di questa campagna berlinese "sull'amore".
Mi sono fatta ispirare da te per un post senza parole sul mio blog:
http://letture e riletture.blogspot.com
Spero ch enon ti dispiaccia.
Angela Siciliano